Prima il dovere…poi il piacere

Post 4 of 80

È venerdì ed è l’ultimo giorno che passeremo al Training Center di Huawei qui a Shenzhen. Stamattina ci dobbiamo ingegnare per realizzare nei laboratori del TC una rete di accesso di tipo GPON con gli strumenti in dotazione, di cui Huawei è uno dei maggiori produttori mondiali.
Si è trattato dunque di andare a settare mediante un collegamento seriale i suddetti, al fine di implementare il cosiddetto Triple Play Service, che consiste in High Speed Internet, VoIP e IPTV; infine, questi sono stati testati mediante rispettivamente accesso alla rete interna Huawei, chiamate tra i telefoni del laboratorio (“HelloHelloHello?” come ci aveva insegnato Brian a inizio settimana) e visione di un cortometraggio su un server.

In tutto questo però, eravamo stati avvisati, abbiamo dovuto fare i conti anche con il temutissimo esame composto da un test a scelta multipla sugli argomenti del corso ed un essay riguardante lo sviluppo delle ICT nel nostro Paese, da cui sono scaturite diverse idee interessanti che, magari un giorno, potrebbero davvero prendere forma. A fine pomeriggio però otteniamo il premio per questa settimana di grande impegno: la guida infatti ha prenotato un ristorante all’interno del complesso commerciale Coco Park, nel pieno centro di Shenzhen, in mezzo a grattacieli alti fino a 130 piani.

Dopo averlo visitato nell’immensità dei suoi cinque piani di negozi, fast food e bancarelle, ci siamo gustati una delle migliori cene di questi giorni in Guandong.

Finalmente il fine settimana può iniziare e almeno per un giorno possiamo essere dei semplici turisti che visitano un mondo completamente diverso come la Cina…e quale giorno migliore per iniziare se non San Patrizio?

Questo articolo è stato scritto da francescoforesta

Se non sto lavorando sul networking, probabilmente sto aspettando un treno in ritardo. Appassionato di ogni tecnologia e tremendamente curioso, passo le mie giornate cercando di scoprire qualcosa di nuovo e di conoscere persone con cui confrontarmi. Citazione: “Difficult to see. Always in motion is the future.”

Menu